Vietate sette sostanze dimagranti, la firma di Lorenzin

Divieto di utilizzo di sette sostanze dimagranti. Beatrice Lorenzin ha recentemente firmato il decreto in cui emerge il divieto all’uso di sette sostanze dimagranti per le preparazioni magistrali a scopo dimagrante.

Sostanze dimagranti vietateSi tratta in particolare delle sostanze he contengono i seguenti principi attivi: triac, clorazepato, fluoxetina, furosemide, metformina, bupropione e topiramato. Secondo quanto emerge da recenti dati statistici, queste sostanze – seppur ‘utili’ per contrastare numerose patologie come diabete e ipertensione – possono rivelarsi pericolose se usate in associazione, soprattutto qualora se ne faccia un abuso.

Infatti, nella nota del ministero in cui sono emerse le spiegazioni del divieto di utilizzare queste sostanze dimagranti, è inoltre stato evidenziato che queste sostanze, anche qualora siano autorizzate singolarmente per il trattamento di diverse problematiche e patologie invalidanti (come ansia, depressione, diabete, epilessia, ipertensione) non possono essere utilizzate per uso dimagrante e per finalità estetiche.

Secondo quanto è emerso, il rapporto beneficio-rischio è sfavorevole: sono molte di più le possibilità di avere dei problemi e dei rischi che le possibilità di ottenere dei benefici a livello dimagrante. Tra i rischi importanti, gli scompensi cardiaci (insorgenza di problemi a livello cardiovascolare) e i disturbi psichiatrici.

È bene quindi ricordare sempre che è molto importante evitare l’uso di sostanze ‘strane’ per dimagrire, preferendo invece un’alimentazione sana, controllata ed equilibrata.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi