Tragedia aerei pattuglia acrobatica, un pilota morto

È morto uno dei piloti di uno dei velivoli che ieri si sono schiantati generando un vero e proprio disastro: la tragedia aerei della pattuglia acrobatica, che si stavano esibendo a Tortoreto (in provincia di Teramo) prima delle Frecce Tricolori, ha scatenato la paura e lo sgomento tra le persone che si trovavano in spiaggia.

Tragedia aereiDue di questi aerei, mentre si esibivano di fronte agli sguardi degli spettatori, si sono scontrati finendo in mare: uno dei piloti non è riuscito a salvarsi, mentre l’altro ha effettuato l’operazione di ammaraggio per salvarsi, ed è stato trasportato immediatamente in ospedale a Teramo. Le sue condizioni non sono gravi, ma la tragedia è stata comunque sfiorata; gli aerei (4) erano stati divisi in coppie, con l’obiettivo di stupire gli spettatori con il numero a volo rovesciato.

Il momento cruciale è stato quando i due velivoli, rigirandosi per ritornare in posizione, si sono sfiorati, generando prime paure tra il pubblico: un aereo ha avuto l’ala spezzata, crollando in acqua, mentre l’altro è ammarato un po’ lontano dalla riva.

Nella tragedia aerei di ieri, il pilota del velivolo che è precipitato a picco tra le acque, è morto sul colpo. Il suo nome era Marco Ricci, era un pilota originario di Siena, 47 anni, padre di un figlio di 16 anni che, stando ad alcune informazioni, si trovava su quella spiaggia per assistere alle acrobazie del padre.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi