Studente morto in gita, spunta un messaggio su WhatsApp

Studente morto in gita: sulla morte di Domenico Maurantonio, il ragazzo morto durante una gita scolastica a Milano, precipitando dall’hotel nel quale alloggiava insieme ai suoi compagni, è ancora giallo.

Non è stata ancora chiarita esattamente la dinamica della morte del diciannovenne padovano, ma in una puntata di Chi l’ha visto?, noto programma televisivo condotto da Federica Sciarelli, sono emersi alcuni dati significativi.

Studente morto in gitaNel corso della trasmissione, è stato infatti reso noto uno scambio di messaggi WhatsApp avvenuto proprio qualche giorno dopo la morte del ragazzo, che come è noto è precipitato dalla sua stanza di hotel nella notte tra sabato e domenica di qualche settimana fa. Difficile dire cosa sia accaduto realmente, ma le ipotesi – viste le possibili ricostruzioni – sembrano sempre più essere rivolte ad uno scherzo finito male, uno scherzo del quale proprio il ragazzo era protagonista.

L’altra sera dei ragazzi di una scuola di Padova son venuti da noi in hotel – dice il messaggio – e di notte si sono ubriacati da fare schifo e hanno deciso di fare degli scherzoni sui corridoi dell’hotel. Uno di questi per fare il figo decide di mettersi sul cornicione per farla dalla finestra… quindi si fa tenere per le braccia dagli amici e ad un certo punto vola giù. Morto. Gli amici non hanno detto nulla a nessuno e son tornati in stanza…”.

Al momento, però, non è stato possibile portare avanti delle indagini precise, perché l’investigatore Alessandro Giuliano ha dichiarato che non sono state trovate effettive prove che potessero stabilire che le cose siano andate effettivamente così. Tuttavia, il fatto che accanto al corpo del ragazzo siano stati ritrovati mutande e shorts, lascia pensare che la tragica morte del giovane sia proprio sopraggiunta a causa di uno scherzo finito nel peggiore dei modi.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi