Samsung Galaxy Note 7 ricondizionato: potrebbe essere una soluzione

È andata incontro ad un vero e proprio fallimento, la nota azienda coreana Samsung che, in seguito alle vicende relative alle esplosioni degli smartphone Samsung Galaxy Note 7 – la causa è stata determinata, secondo le notizie che si hanno in merito, dalle batterie dei dispositivi – ha dovuto affrontare un notevole danno. Duplice danno, anzi, se possiamo dirlo: da un lato, danno economico, perché l’azienda ha dovuto fare fronte ad una serie di problematiche seguite al ritiro del prodotto dal commercio ed alla sospensione stessa della sua vendita.

Samsung Galaxy Note 7 ricondizionatoDall’altro, come è chiaramente noto, anche danno d’immagine, visto che molti utenti hanno iniziato a temere di non poter più fare affidamento sulla casa di produzione coreana. Un problema, quindi, da non sottovalutare. Ma anche un problema che Samsung ha cercato di affrontare in maniera impeccabile, ad esempio impegnandosi il più possibile nella produzione di nuovi dispositivi telefonici sempre più performanti, oltre che nella riproduzione di un nuovo Galaxy Note.

In sostanza, quindi, la necessità di proporre un nuovo smartphone è determinata anche dal fatto di non poter distruggere le unità ritirate: ciò avrebbe avuto, sulla casa di produzione coreana, un notevole e negativo impatto economico, ancor più importante del primo, ovvero quello legato alla sospensione dal mercato.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi