Riforma pensioni 2016, si parla ancora di flessibilità

Riforma pensioni 2016: il tema principale riguardo la riforma pensioni è ancora la flessibilità in uscita, tema prioritario a cui le forze politiche stanno pensando da tempo per cambiare le cose e, perché no, anche migliorarle.

Riforma pensioni 2016La priorità consiste nel modificare la Riforma Fornero che, in molte delle sue parti, è abbastanza problematica per molte categorie di lavoratori che non hanno flessibilità e tolleranza. Una Riforma, quella della Legge Fornero, che presenta molte lacune soprattutto per i giovani, a cui le forze politiche attuali cercano di dare una collocazione più seria ed importante.

Tra le varie opzioni si parla ancora di uscita anticipata: è Cesare Damiano (presidente della Commissione Lavoro) ad insistere ancora una volta sul tema, sperando che a partire dal 2016 si possa pensare ad un provvedimento importante per i lavoratori che hanno raggiunto i 62 anni di età ed i 35 anni di contributi, seppur con una piccola decurtazione della pensione, che dovrebbe aggirarsi intorno all’8%.

Coloro che hanno invece raggiunto i 41 anni di contributi – perché hanno iniziato presto a lavorare – possono invece andare in pensione a prescindere dall’età anagrafica: è anche questa una speranza per i lavoratori che attendono, quindi, nuove ed importanti modifiche sulla riforma delle pensioni.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi