Ricorso sentenza Bossetti, presentato dal legale Claudio Salvagni

Di recente è stato presentato il ricorso sentenza Bossetti dall’avvocato difensore del muratore di Mapello, Claudio Salvagni, il quale ha sempre sostenuto che il suo assistito è innocente e vittima di una serie di equivoci che lo hanno portato fino al carcere, dove oggi è chiuso con l’accusa di aver ucciso la piccola Yara Gambirasio. Ricorso sentenza BossettiNel mese di luglio, infatti, erano state rese note le indicazioni in merito alla condanna di Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello accusato di aver rapito Yara nella sera del 26 novembre 2010, di averla seviziata e torturata, e lasciata infine morire nel campo di Chignolo d’Isola in cui, qualche mese dopo, il suo corpo venne ritrovato.

L’appello sulla sentenza che condanna Bossetti è stato presentato presso la cancelleria penale di Como, con un documento di 258 pagine in cui si attacca la prova dell’accusa con elementi specifici come ad esempio l’assenza di una perizia sul dna, ma, in generale, anche le altre indagini.

Secondo Salvagni, ciò che non torna in tutto questo discorso non è solo la sentenza ma, in generale, tutto il processo: “Ci siamo trovati davanti a una sentenza che ha fatto a stracci il codice penale, il diritto processuale e anche il diritto costituzionale”, sostiene Salvagni.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi