Processo Scazzi, Concetta Serrano perdona solo dopo verità

Processo scazzi: proprio in questi giorni è stata emessa la sentenza da parte della Corte D’Appello che ha definitivamente condannato Cosima Serrano e Sabrina Misseri (rispettivamente zia e cugina della piccola Sarah Scazzi, morta il 26 agosto del 2010) per l’omicidio della quindicenne di Avetrana avvenuto circa 5 anni fa.

Le due donne – accusate di omicidio della ragazzina – sono state condannate all’ergastolo, mentre allo zio Michele Misseri sono stati dati 8 anni di carcere per aver agito come complice ed aver nascosto il corpo della ragazzina nel pozzo sito in Avetrana dove infine è stato ritrovato.

Processo ScazziNonostante questo, la madre della piccola Sarah, ancora distrutta dal dolore, non è pronta a voltare pagina né a perdonare la sorella e la nipote: in una recente intervista rilasciata al settimanale Giallo, Concetta Serrano ha dichiarato che la sua piccola Sarah non c’è più e che, perché sia davvero fatta giustizia sulla sua morte, aspetta di conoscere la verità. Concetta ha quindi dichiarato di non essere sicura che tutta la verità sulla morte della piccola Sarah sia venuta a galla: troppe le versioni discordanti sia da parte di Michele Misseri che da parte di Sabrina e Cosima, e troppi i tasselli sulla morte della ragazzina.

“Solo allora potrò perdonare”: questa l’ultima dichiarazione della mamma di Sarah, distrutta dal dolore di aver perso per sempre sua figlia.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi