Il mistero di Elena Ceste: chi l’ha uccisa?

elena cesteElena Ceste è scomparsa la mattina del 24 gennaio. La donna abitava ad Isola D’Asti, ed è stata ritrovata solo 9 mesi dopo a soli 800 metri da casa sua. Elena, infatti, è “riemersa” misteriosamente da un condotto fognario del Rio Mersa: è stata ritrovata in modo del tutto casuale da un operatore comunale che stava effettuando dei lavori di pulizia.

Un mistero lungo 9 mesi: Elena, infatti, quella mattina è uscita di casa nuda. I suoi vestiti, e gli occhiali da vista, sono stati ritrovati vicino al cancello di casa proprio dal marito Michele. Quest’ultimo, al momento, rimane l’unico indagato per la morte della moglie. Secondo le prime ricostruzioni, e le testimonianze di Michele, la coppia stava attraversando un periodo di grande crisi: Elena, forse, aveva una relazione extraconiugale, e il marito l’aveva scoperta.

La mattina del 24 gennaio, Elena Ceste non ha accompagnato a scuola i figli come tutti i giorni. Al contrario, c’è andato Michele. L’uomo ha preso la macchina dell moglie e anche il suo cellulare: perchè? Non solo: dalle sue testimonianze emergono alcune incongruenze relative al ritrovamento dei vestiti e degli occhiali di Elena. E’ stato veramente lui ad ucciderla? Gli investigatori proseguono nelle loro indagini.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi