Memoria e alimentazione: ecco la correlazione

Esiste una correlazione tra memoria e alimentazione? Secondo nuove interessanti ricerche scientifiche, sembrerebbe proprio di sì. Infatti, tra alcuni tipi di cibo e la capacità del cervello di mantenere alta l’attenzione ed in particolare la memoria ed i ricordi, pare che vi siano alcuni legami imprescindibili.

Ma quali sono, a questo proposito, i cibi incriminati? Secondo quanto dichiarato dai ricercatori della University of Louisville – che hanno presentato i risultati del loro lavoro presso l’Experimental Biology Meeting a Boston – alcuni tipi di cibo, in particolare quelli ricchi di metionina, possono favorire le amnesie e le defaillance mnemoniche. I cibi incriminati sono le carni rosse, le uova, ed alcuni tipi di pesce, in particolare il merluzzo sotto sale. La ricerca è stata effettuata su un gruppo di topolini che sono stati alimentati con una dieta ricca di metionina: a distanza di alcune settimane dall’inizio della dieta, questi animali sono andati incontro ad importanti problemi di memoria.

Memoria e alimentazioneLa molecola incriminata è la metionina, un amminoacido che ha il potere di disattivare un gene tra i responsabili della memoria: una volta che questo gene viene disattivato con una eccessiva assunzione di questa molecola, si ottiene la defaillance mnemonica. I ricercatori non vogliono creare allarmismi, ma sono convinti che una alimentazione troppo ricca di cibi che contengono metionina possano favorire i problemi di memoria.

È quindi molto importante seguire una alimentazione sana ed equilibrata: d’altronde, è sempre bene ricordare il detto ‘mens sana in corpore sano’!

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi