Medicina, ricette in stampatello diminuiscono errori sanitari

Se le ricette in stampatello fossero contemplate dai medici di base (e non solo) per prescrivere i farmaci ai loro pazienti, sicuramente ci sarebbero meno errori nella somministrazione delle terapie: ciò significherebbe anche una riduzione di errori sanitari (circa 320.000 ogni anno).

Ricette in stampatelloSecondo quanto dichiarato dalla Regione Lazio nelle sue Linee Guida, sarebbe possibile evitare errori davvero pericolosi per la salute dei pazienti se solo le ricette fossero scritte in stampatello, e non in corsivo. Scrivere una ricetta in maniera chiara e leggibile è molto importante perché limita le possibilità di incomprensione della ricetta: se un infermiere o un medico non capisce cosa c’è scritto sulla ricetta è possibile che per errore si fornisca un farmaco diverso da quello che è stato realmente prescritto.

Secondo quanto dichiarato dagli esperti, basterebbe che tutte le ricette e le cartelle cliniche fossero scritte in stampatello per evitare molti guai: in particolar modo si parla di errori di somministrazione del farmaco, che possono davvero rivelarsi pericolosi per la salute del paziente.

In medicina l’errore costa davvero caro: in molti casi, un errore sanitario ha portato alla morte del paziente, e questo è sicuramente un problema di cui tenere conto (e che va risolto al più presto).

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi