Gloria Rosboch strangolata, così sarebbe morta la professoressa

Gloria Rosboch strangolata: è probabile che sia questa a modalità con cui la professoressa di Castellamonte, in provincia di Torino, ha perso la vita. Secondo il giornale La Sentinella del Canavese, infatti, la morte della professoressa sarebbe sopraggiunta in seguito a strangolamento: ad uccidere la donna sarebbero stati in due, sia Roberto Obert che il giovane Gabriele Defilippi, complici ed ex amanti.

Gloria Rosboch strangolataDei due, uno avrebbe reso inerme ed immobile Gloria Rosboch, e l’altro avrebbe stretto il cappio attorno al collo, fino a farle esalare l’ultimo respiro: questo è quanto emerge dalla relazione medico-legale che è stata in questi giorni depositata dalla Procura. Ma non finisce qui: oltre al fatto che – in fase di autopsia sul cadavere della donna – è stato evidenziato che la Rosboch è stata gettata già morta nel pozzo in cui venne ritrovata, il 13 marzo scorso, bisogna anche sottolineare la presenza di graffi e ferite provocate prima della sua morte. Un livido al ginocchio e diversi grassi che, sempre secondo l’autopsia, sono precedenti al decesso della donna: questo significa che la professoressa di Castellamonte, prima di arrendersi per forza di cose all’evidente violenza dei due, avrebbe tentato con ogni mezzo possibile di difendersi.

Non uccisa a colpi di pistola ma, appunto, strangolata con una corda che, insieme alla stretta di Gabriele Defilippi e Roberto Obert, è stata per lei mortale.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi