Feto in depuratore: la triste vicenda in Alto Adige

Feto in depuratore: la triste vicenda che si è verificata in Alto Adige. I carabinieri indagano e cercano di risalire alla madre

Feto in depuratoreÈ una triste ma anche macabra scoperta, quella che è stata fatta in questi ultimi giorni all’interno di un depuratore dell’Alto Adige: stiamo parlando del ritrovamento di un feto di sei mesi, che è stato effettuato durante una serie di controlli al depuratore in Alto Adige, da parte degli addetti al depuratore, che sono rimasti immediatamente sconvolti dalla scoperta.

Lo stabilimento in  cui avviene lo smaltimento delle acque nere si trova a Termeno, in Alto Adige, e l’impianto, ad oggi, si occupa dello smaltimento delle acque nere di ben otto Comuni della Bassa Atesina. Questo rende chiaramente non così facile la possibilità di risalire velocemente alla donna che potrebbe aver partorito e gettato nelle acque nere il feto, oppure aver avuto un aborto spontaneo.

Oggi, i carabinieri e Nas di Trento si stanno occupando, pur cercando di mantenere il massimo riserbo possibile sulla vicenda, di individuare la madre, contattando i ginecologi e le cliniche della zona. Non sarà facile, e forse neanche veloce, ma è importante cercare di capire cosa possa essere accaduto davvero ed in che modo il feto sia finito nelle fognature, fino a giungere al depuratore.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi