Disoccupazione: come ottenerla con i documenti giusti

La domanda di disoccupazioneChi perde il lavoro in seguito ad un licenziamento può richiedere il sussidio di disoccupazione, un apporto di denaro temporaneo che serve per ammortizzare il periodo che segue l’immediata perdita dello stipendio. Non tutti i lavoratori possono però richiedere tale sussidio, ma solo le persone che possiedono alcuni requisiti. Vediamo assieme cosa fare per avere la disoccupazione:

Innanzitutto è importante controllare se si rientra fra le categorie che possono fruire dell’assegno di disoccupazione, oggi chiamato ASPI dopo la riforma del lavoro effettuata dal ex-ministro Fornero. I requisiti sono: che il lavoratore sia stato licenziato o temporaneamente sospeso dall’azienda per cessazione dell’attività oppure per cause economiche. In altri termini, non si può ricevere l’assegno di disoccupazione se il licenziamento è volontario. Per ottenere il sussidio bisogna essere assicurati all’INPS da almeno due anni precedenti al momento del licenziamento, avere totalizzato almeno 52 contributi settimanali nei due anni precedenti al momento della disoccupazione o sospensione dal lavoro. In questo modo si può ottenere un sussidio variabile in base all’età, in quanto esso dura otto mesi, ma può raggiungere i 12 mesi se si superano i 50 anni di età. Il sussidio è pari al 75% della retribuzione media mensile imponibile ai fini previdenziali degli ultimi due anni. All’indennità mensile si applica una riduzione del 15% dopo i primi sei mesi di fruizione ed un’ulteriore riduzione del 15% dopo il dodicesimo mese di fruizione.

Per avere la disoccupazione è necessario seguire una procedura piuttosto semplice. La richiesta di disoccupazione deve essere presentata entro il termine obbligatorio di 60 giorni (due mesi) dalla data di cessazione del rapporto lavorativo. Se la domanda viene presentata entro l’ottavo giorno dalla cessazione del rapporto, l’assegno percepibile inizia ad essere calcolato dall’ottavo giorno in poi, mentre se si aspettano più di otto giorni, l’erogazione inizia dal giorno successivo alla presentazione della domanda. In altri termini, è meglio procedere con celerità, per ricevere una somma più alta.

Per quanto riguarda le procedure, per ottenere l’assegno di disoccupazione è possibile recarsi all’INPS territoriale, oppure procedere a compilare la richiesta per via telematica. Attenzione, in quanto il primo passo da compiere consiste nel recarsi in un Centro per l’Impiego Territoriale e iscriversi alla lista delle persone che stanno cercando lavoro. Questo documento è indispensabile per ricevere l’assegno di disoccupazione e la modulistica deve essere presentata alla sede INPS se si sceglie di compilare la domanda per via cartacea.

Alla certificazione di iscrizione deve essere allegata una dichiarazione della tipologia di lavoro svolta, redatta dall’ex datore di lavoro oppure autocertificata e la dichiarazione per le detrazioni di imposta, un documento che attesta il numero dei familiari a proprio carico. Questa documentazione si completa con la domanda di disoccupazione, reperibile nelle sedi INPS oppure facilmente compilabile nel portale dell’ente.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi