Cefalee primarie o secondarie: ecco la differenza tra le tipologie

Cefalee primarie o secondarie: qual è la differenza tra le due tipologie? Ecco cosa emerge dagli studi in merito ad un disturbo che sta diventando sempre più importante nella società moderna

Cefalee primarie o secondarieIl mal di testa è un disturbo tra i più importanti per quel che riguarda la quotidianità e la società attuale: pare, infatti, che un numero sempre maggiore di persone ne soffra, e questa situazione potrebbe avere delle cause sia organiche che inorganiche, pertanto, appunto, ambientali. Molto spesso, quando si soffre di un disturbo si tende a non cercare di comprendere quali possano essere le cause e si va al sodo direttamente con il trattamento farmacologico: questa è una scelta che consideriamo comunque sbagliata, perché non ci permette di andare a fondo e nello specifico sul problema e ci permette di risolverlo non in maniera definitiva.

In particolare, ci servirebbe sapere se soffriamo di cefalea primaria oppure di cefalea secondaria: laddove il secondo caso è specifico di una serie di disturbi che vanno evidenziati e conosciuti, e chiaramente anche curati.

Le cefalee primarie sono date dagli attacchi di mal di testa che non hanno alcuna specifica correlazione con altri disturbi: in esse ricordiamo le emicranie, le cefalee tensive e quelle a grappolo; le secondarie, invece, fanno riferimento ad altre patologie che possono essere, ad esempio sinusite o ipertensione.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi