Caso Gloria Rosboch, il legame-stranezza con caso Yara

Si continua a discutere sul caso Gloria Rosboch: la professoressa di Castellamonte, scomparsa a gennaio ed il cui corpo è stato ritrovato, qualche settimana fa, a Rivalta – ancora provincia di Torino – era stata soggiogata da Gabriele De Filippi, 22 anni, il quale aveva cercato di sedurla per ottenere del denaro.

Caso Gloria RosbochUna cospicua somma di denaro che la professoressa, forse credendo alle avances del giovane, gli aveva dato, con la promessa di una vita insieme lontano da tutto e da tutti: eppure, Gabriele De Filippi – che secondo le indagini non ha tentato di soggiogare solo la professoressa di Castellamonte, ma anche altre donne – è riuscito ad ottenere quei soldi e, insieme, al suo complice, il 13 gennaio scorso ha fatto perdere le tracce della professoressa, uccidendola.

Dalle ultime indagini, qualcosa però lascia immaginare che De Filippi possa aver utilizzato il caso Yara Gambirasio come esempio per lasciar perdere le tracce di sé: dopo averla uccisa, Gabriele ed il suo complice avevano spogliato Gloria Rosboch di alcuni vestiti, in particolare dei pantaloni e della giacca. Il motivo di questa scelta è da ricercarsi nel caso Yara: il giovane Gabriele aveva infatti appreso dai giornali che il presunto killer della tredicenne era stato tradito sia dal Dna che dai frammenti di tessuto dei pantaloni della ragazzina, che erano entrati in contatto con quelli dei sedili del furgoncino.

Recommended For You

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi