Carte da gioco italiane semi spagnoli: ecco quali sono

Carte da gioco italiane semi spagnoli: la caratteristica di queste importanti carte da gioco, una delle attività ludiche più note in Italia

Carte da gioco italiane semi spagnoliUna delle attività ludiche più antiche e più famose in Italia, sicuramente, è quella delle carte da gioco italiane. Chi di noi non ha mai provato a fare una partitina a briscola, o magari a scopa, o ancora a tressette? La cosa incredibile, ad ogni modo, è che molti ignorano il fatto che, nel Belpaese, una nazione amata proprio per le sue particolarità e le sue individualità, esiste una quantità a dir poco sterminata di mazzi differenti. Ma quanti, e quali sono?

Anzitutto, bisogna differenziare le carte da gioco italiane per semi: per quanto incredibile possa sembrare, esse possono avere semi italiani, semi spagnoli, semi francesi o semi tedeschi. Questa è la prima importante differenza che bisogna fare in merito; ed  questo proposito, partiamo proprio dai semi spagnoli: è la tipologia più diffusa in assoluto nel Belpaese, in quanto utilizzate in tutto il sud Italia ed in gran parte del centro. I bastoni sono rappresentati come pesanti randelli, gli ori hanno il classico colore giallo, le spade sono dritte e le coppe hanno la forma di un calice. Le più diffuse sono le carte napoletane, ma a questa fazione appartengono anche le piacentine, le siciliane, le romagnole, le sarde e le abruzzesi.

Leave a Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi